PCP

PCP

PLUS_CITTA PUBBLICA, progetto di tesi di laurea magistrale, è una ricerca progettuale che rivendica lo spazio pubblico come ruolo di fulcro nella società contemporanea progettando il vuoto con la stessa cura dell’edificato. Dal punto di vista compositivo, è il risultato di una modellazione per forza di levare di un’unica materia progettuale cercando caratteristiche spazialità come esito interpretativo del contesto. Si intende creare un sistema alla scala urbana, dando luogo alla connessione tra il Parco delle Basiliche, il Parco dell’Anfiteatro ed il sistema Darsena-Navigli per la costituzione di un unico parco, che possa confrontarsi con i grandi spazi aperti milanesi. Ci si confronta con la scala locale, cogliendo l’occasione del progetto di ampliamento del Museo Diocesano e del progetto di un nuovo insediamento residenziale, per configurare un sistema di spazi aperti, dai chiostri di Sant’Eustorgio, fino al sagrato di San Lorenzo, occupandosi anche della definizione del margine del parco. Il progetto di tesi è stato selezionato per partecipare al premio Mantero 2009 per le migliori tesi di laurea. E’ stato inoltre esposto al salone d’onore della Triennale di Milano in occasione del premio Rotararch. 12► anno: 2008 luogo: Milano (MI) programma: ampliamento Museo Diocesano, riqualificazione spazio aperto, complesso residenziale servizi: progetto preliminare avanzato con dettagli esecutivi A. M. Azzolini, C. Marra con C....
CNN

CNN

La concentrazione della volumetria in un unico “Landmark”, un cippo stradale che segna il miglio lungo la storica radiale in entrata dalla città, libera il suolo che si ridefinisce come un bastione attrezzato, proteggendo i residenti dalle rumori delle funzioni circostanti. L’edificio, caratterizzato dai grandi terrazzi, si pone come nuovo attrattore sociale e simbolo di una cultura di housing basata sulla condivisione di servizi e spazi di aggregazione in quota, dove poter socializzare godendo di un panorama fuori dall’ordinario. anno: 2011 luogo: Milano committente: Fondazione Housing Sociale superficie: 11.000 mq programma: progetto per un nuovo edificio e risistemazione degli spazi pubblici servizi: concorso A. M. Azzolini, A. Mannino con M. Tedesi e F. Moretti, A. Frontini, M. Trezza, S. Gianoli, M....
PPS

PPS

How can we imagine a contemporary public space into fast growing cities, in between over scaled urban buildings and venues, where open spaces are mainly used by transportation? The challenge is to fit, into the contemporary realms, a new way of public space that brings back and combines some of the lost urban qualities. A space with its own identity and internal quality. A human scale space that activates public social exchanges. A space in which stay without any specific function. A space of protection, silence and concentration. A space intimate and domestic” as a public room into urban fabric. A standardised public space would allow to reduce considerably the construction time. But it also permits to control realization and costs and to guarantee high quality design standards. A Prefab Public Space, indeed, could be customisable according to the needs of the places. Different PPS modules, moreover, can be combined among them, establishing wider and better articulated systems. It is the answer to different demands, developing a quality potentially spreadable on the territory. anno: 2009 luogo: Hong Kong – Shenzen committente: biennale di Hong Kong programma: 2 padiglioni per la biennale del 2009 servizi: concept A. M. Azzolini, A. Mannino e C. Marra c/o Laboratorio Permanente, N....